.
Annunci online

AntifascismoResistenza
31 marzo 2008
Bombe e fiori
 La presenza del piombo in Piazza Fontana
il dodici dicembre col freddo di sempre
scaldò l'aria gelida di martire Milano
e il dolore di Roma gli stringeva la mano
Poi fermi di polizia e Palazzi di Giustizia
mandati magici ai mostri anarchici
che si sa col Potere non fanno pariglia
chi sta fuori dal branco, chi lo sconsiglia

C'è chi dal gregge alzò la testa
e signora Autorità diede inizio alla festa

Un anarchico sconsolato volò dalla finestra
dal quarto piano della questura di Milano
senza che nessuno riuscisse a impedirlo:
,
Il potere può concedersi il lusso di decidere
se le bombe far brillare o lasciarle scoppiare
metterle in mano a chi al potere non vuol decidersi
creare paura perché potere deve aversi

Non era rosso, era nero tutto quello sfasciare
se la bomba avesse imparato a parlare

Oggi le carceri sono piene di poveri diavoli
chi sta in prigione per la diversa opinione
i democristiani erano i buoni, noi altri i coglioni
e gli anni settanta tutti bombe e fiori
Forse i benpensanti ne farebbero un rogo
di anarchici, comunisti e cantastorie stonati
e di chi mette in discussione l'esistenza di dio
che sta sospeso nell'alto dei cieli
senza scoppiare come gli aerei



permalink | inviato da Anpi Giovani Arezzo il 31/3/2008 alle 8:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE