.
Annunci online

AntifascismoResistenza
30 marzo 2008
SLOBO POETA
   Guardi diritto
  stando seduto fermo, un poco reclinato indietro
  la scena attorno
  che ha perso i connotati del reale

  Ti guardo sconcertato e calmo
  oltre la fluorescenza dello schermo, stare appeso
  al proscenio di una sala al neon di un potere virtuale,
  o ad una stanza
  che più che di galera mi suona di ospedale

  Trecentomila filtri
  un miliardo di intenzioni
  infinite recriminazioni
  incomprensioni - pallottole - tumori - distrazioni

  e sbagli ritardi stanchezze corruzioni
  vigliacchi ed assassini - rimpianti e rimozioni
  il ricordo di sorrisi, angoscia.
  Attraversare in pochi anni una valanga di emozioni

  Guardi diritto
  chi usa te come capro d'espiazione del delitto
  che ha commesso lui. Angoli bui,
  meandri inesplorati della storia

  falsa coscienza di chi non usa la memoria.
  Tu lo sputi in faccia fiero
  a chi ha rinunciato al suo coraggio
  e si è accanito su sloboda e primo maggio

Italo Slavo



permalink | inviato da Anpi Giovani Arezzo il 30/3/2008 alle 20:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 522714 volte




IL CANNOCCHIALE