.
Annunci online

AntifascismoResistenza
24 marzo 2008
Rivoluzione dei garofani
 

La Rivoluzione dei Garofani è stato il colpo di stato, eseguito da militari di sinistra appartenenti al Movimento delle Forze Armate Portoghesi (MFA), che pose fine alla lunga dittatura portoghese, il 25 aprile 1974.

Nel 1926, in Portogallo, un colpo di stato pose fine al breve periodo democratico. Nel 1933, con l'approvazione di una nuova Costituzione basata sul corporativismo e sugli ideali fascisti, António de Oliveira Salazar instaurò un regime dittatoriale di stampo fascista in Portogallo. Il partito União Nacional (Unione Nazionale), avente una vasta ideologica monarchica, corporativa, anti-socialista e neo-fascista, fu reso l'unico partito legale. Nonostante una iniziale crescita economica negli anni '40 (in cui il Portogallo restò neutrale) e la fine dell'isolazionismo politico con l'ingresso nella NATO nel 1949, a partire dagli anni '50 l'economia e la politica portoghese entrarono in uno stato di degrado, a causa delle cattive politiche economiche, delle lunghe e improduttive guerre coloniali in Africa e dell'oppressione esercitata dalla polizia politica PIDE. Salazar morì nel 1970, ma il regime continuò senza sostanziali miglioramenti con il suo successore Marcelo Caetano.

All'inizio degli anni '70 il Portogallo era il paese più povero dell'Europa occidentale, economicamente arretrato e afflitto dalla lunga guerra. Questo portò a un malcontento generale, in particolare nelle classi sociali meno agiate e all'interno delle Forze Armate.

Il 25 aprile 1974 il MFA ("Movimento das Forças Armadas"), formato da ufficiali subalterni, la maggior parte capitani, iniziò una rivoluzione non-violenta contro l'Estado Novo.
I leader dell'MFA si accordarono con Carlos Albino, responsabile del programma musicale Limite di Radio Renascença perché trasmettesse la canzone operaia Grândola vila morena, di José Afonso come segnale delle operazioni militari. Nonostante l'ascolto della canzone fosse proibito dal regime la vendita era consentita e Albino ne acquistò una copia il 24 aprile.

La Rivoluzione dei Garofani inizia ufficialmente 19 secondi dopo le 00.20, con la trasmissione di Grândola, vila morena. I principali ufficiali fedeli al regime sono arrestati e le forze dell'MFA occupano centri di importanza strategica, quali l'aeroporto di Lisbona e la prigione politica di Peniche.

Alle 9.30 le forze fedeli al governo iniziano a opporre resistenza all'MFA.

Alle 11.45 l'MFA, attraverso un comunicato di Radio Clube Portugal annuncia di avere il controllo del paese.

Alle 12.30 fanti e carristi sotto il comando di Salgueiro Maia, appoggiati dalla popolazione civile, minacciano di aprire il fuoco -cosa che effettivamente faranno tre ore dopo- contro il quartier generale della Guardia Nacional Républicana, dove si trova il primo ministro Marcelo Caetano.

Alle 16.15 elementi della polizia paramilitare DGS sparano contro la folla che circonda il proprio quartier generale, provocando una vittima e alcuni feriti.

Alle 16.30, in seguito alla minaccia di distruggere il quartier generale della GNR con un carro armato Chaimite, iniziano le trattative tra Marcelo Caetano e l'MFA.

Alle 18.00 Caetano viene raggiunto dal generale dell'MFA Antonio Spinola, che continua le trattative, in quanto il dittatore aveva chiesto la presenza di un alto ufficiale.

Alle 19.30 Marcelo Caetano si arrende all'MFA. Viene scortato da Salgueiro Maia a bordo del carro armato Chaimite fino al comando dell'MFA.

Alle 21 la DGS, l'unica forza fedele al governo che continua a combattere apre il fuoco sulla folla, uccidendo 4 civili.

Alle 22 i paracadutisti dell'MFA costringono alla resa le ultime unità della DGS, alla prigione di Caixas, Lisbona.

Alle 23.20 António de Spínola approva la legge 1/74 del 25 aprile (Destituzione dei Dirigenti Fascisti), che annuncia la destituzione del Presidente della Repubblica e del Primo Ministro, lo scioglimento dell'Assemblea Nazionale e del Consiglio di Stato e il passaggio dei poteri alla Giunta di Salvezza Nazionale, composta da membri dell'MFA. Successivamente Spínola approva i decreti legge 170/74, 171/74 e 172/74 in cui ordina la destituzione i governatori civili delle province, la dissoluzione del partito unico ANP e lo scioglimento della DGS, della Legione Portoghese, la Gioventù Portoghese e di altre associazioni legate al regime.

A seguito della Rivoluzione dei Garofani ci fu un periodo transitorio, che si concluse nel novembre 1975 con il passaggio dei poteri dai militari ai rappresentanti democraticamente eletti. Durante questo periodo furono intraprese importanti riforme, tra cui la nazionalizzazione delle principali industrie e la liberazione di tutte le colonie africane. Tuttavia, ci fu anche un collasso dell'economia portoghese, che si riprese solamente nel 1991, sei anni dopo l'ingresso del Portogallo nell'UE. Oggi, il 25 aprile è festa nazionale portoghese.

La Rivoluzione dei Garofani prende il nome dai fiori offerti per strada ai militari e infilati nelle canne dei fucili.
Alla "Rivoluzione dei Garofani" è stato dedicato il recente film "Capitani d'aprile" (Capitães de Abril) della regista Maria de Medeiros (2000), di cooproduzione franco-italo-ispano-portoghese, con protagonista Stefano Accorsi.Secondo le rivelazioni del ex-gladiatore G-71 , presenti nel suo libro "The Real history of Gladio",pare che vi sia stata l'influenza della Gladio italiana nel rovesciamento del regime di Marcelo Caetano, in quanto ostile alla nuova politica della NATO e alla decolonizzazione delle colonie africane, all'epoca contese dai due blocchi. Rivelazioni che tuttavia non possono essere ne confermate ne smentite, in quanto esiste una fumosa e contradditoria inchiesta presso la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo sulle reali missioni di questa struttura e sulla veridicità di queste rivelazioni.


 




permalink | inviato da Anpi Giovani Arezzo il 24/3/2008 alle 18:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE